Il Vescovo

Il Vescovo

"Voi sarete chiamati sacerdoti del Signore, ministri del nostro Dio sarete detti " (Is 61, 6a).
Cari confratelli nel sacerdozio, queste parole del profeta Isaia, che abbiamo appena ascoltato, ci invitano ad un’attenta riflessione su ciò che siamo stati costituiti al momento della nostra ordinazione sacerdotale […]

Mediateca

Gli Appuntamenti

Galleria fotografica del pellegrinaggio diocesano a Roma in occasione del Giubileo della Misericordia e dell'udienza giubilare con il Papa del 18 giugno 2016. […]

MemOria

MemOria

In questo numero - VOCE DEL VESCOVO: L'incontro con il Vivente; DIOCESANA: Quattro nuovi diaconi per la nostra Diocesi; Istituiti i nuovi ministri straordinari della Comunione; Azione Cattolica, per sostenere il ministero dell'annuncio; Credono nell'amore pieni di gioia e sorridenti; […]

Gli appuntamenti

  • Veglia di Pentecoste

    Oria, 3 giugno 2017 - ore 20.30 - Santuario S. Cosimo alla Macchia

  • Festa dei Cresimandi e Cresimati

    Francavilla F.na, 4 giugno 2017 - Viale V. Lilla

In evidenza

Caritas

Santuario

Bando Servizio Civile 2017

Il 24 maggio 2017 il Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale ha emanato un Bando nazionale volontari per la selezione di 26.304 giovani da impiegare in progetti di servizio civile in Italia e all'estero.
Caritas Italiana vede finanziati 181 progetti in Italia, per un totale di 1.329 posti, e 6 progetti all'estero per 50 posti.


Tutte le informazioni sul Bando e sul progetto di servizio civile in Italia proposto dalla Caritas Diocesana di Oria sono disponibili al seguente link:
http://caritasoria.it/bando-volontari-servizio-civile-2017/

La scadenza per le domande da parte dei giovani è fissata per le ore 14.00 del 26 giugno 2017.

Diocesi

Santuario

Chiarimenti circa il servizio trasmesso dal programma televisivo "Pomeriggio 5" in data 19 maggio 2017

In riferimento alla trasmissione “Pomeriggio 5”, andata in onda su Canale 5 nel pomeriggio di venerdì 19 maggio 2017, durante la quale la sig.ra Daniela Maglie da Latiano adduceva nei confronti di don Angelo Altavilla (al tempo dei fatti parroco della Parrocchia “Santa Maria della Neve” in Latiano) accusa di circonvenzione di incapace perpetrata nei confronti della di lei cugina, la compianta sig.ra Vita Maglie, la Diocesi di Oria, nel solo e unico intento di rendere edotti della verità dei fatti – così come sono allo stato e non come sono stati raccontati in trasmissione – i telespettatori della predetta rete televisiva, diffonde il presente comunicato stampa.


Innanzitutto si esprimono perplessità sulla modalità di preparazione e gestione del servizio giornalistico nonché sulla sua presentazione, dal momento che i fatti appaiono non adeguatamente verificati in precedenza e che si è concesso di formulare accuse particolarmente gravi sul conto del sacerdote.


Pertanto, al fine di fare chiarezza, è opportuno ricostruire la vicenda. Nel 2008 la sig.ra Vita Maglie, con testamento pubblico per magistero del notaio Maria Tateo, nominava suo erede universale don Angelo Altavilla con l’onere di provvedere, con quanto in possesso alla sua morte, ai funerali, alla sepoltura e alla celebrazione di sante Messe in suffragio suo, dei familiari e di Anna Turrisi e con la condizione che “quanto residuerà dovrà essere impiegato in opere di carità, di religione e di culto che siano legate al territorio di Latiano”.


In merito allo stato di circonvenibilità della sig.ra Vita Maglie nel 2008, si era successivamente espresso il CTU del Tribunale di Brindisi, dott. Suma, medico psichiatra, il quale concludeva che la circonvenibilità della donna era possibile a decorrere dal gennaio 2011.


Circa i beni immobili si precisa che, nel luglio 2014, non appena espletate le operazioni di successione testamentaria, don Angelo Altavilla ha devoluto alla Parrocchia “Santa Maria della Neve” in Latiano tutto ciò che aveva ereditato dalla sig.ra Vita Maglie. La Parrocchia, poi, ha così utilizzato i beni immobili ricevuti:



  • l’appartamento è stato destinato a residenza delle Suore (che lo hanno abitato sino a poche settimane fa);

  • il garage è affittato per reperire fondi necessari alla manutenzione degli immobili oggetto di donazione;

  • la “villa in campagna” è in realtà un piccolo immobile inagibile e bisognoso di notevoli interventi manutentivi;

  • circa la Cappella cimiteriale, attualmente le Suore curano la pulizia e l’ordine. Oltre alle Suore, già da tempo è in possesso della chiave il parente più prossimo delle titolari della concessione comunale.


Con riferimento al denaro, la maggior parte è stata utilizzata per i lavori di restauro della chiesa parrocchiale, come peraltro dimostrato al Tribunale di Brindisi da don Angelo, mentre la parte residua, precisamente € 148.385,37, su autorizzazione del Tribunale di Brindisi, è stata versata su un conto dedicato della Diocesi di Oria, la quale, poi, ha ritenuto di destinare alla Parrocchia “Santa Maria della Neve” in Latiano € 115.385,37 perché acquistasse e ristrutturasse un immobile da destinare alla prima accoglienza di persone in difficoltà. Tale disposizione è stata osservata dalla Parrocchia, sebbene la mancanza di ulteriori fondi non ha permesso ancora il completamento della ristrutturazione dell’immobile. La restante quota di € 33.000,00 è stata destinata alla formazione dei seminaristi di Latiano.


Tanto si doveva per correttezza e trasparenza e per correggere le asserzioni parziali e non veritiere trasmesse dal programma televisivo “Pomeriggio 5”.


Poiché è nuovamente in corso un’attività della Magistratura, verso la quale si nutre piena e totale fiducia, la Diocesi di Oria ritiene di non dover rilasciare ulteriori dichiarazioni, almeno fino a quando non sarà completato l’iter giudiziario. La Diocesi di Oria inoltre sta valutando la possibilità di adire le vie giudiziarie per tutelare la propria immagine.


(Comunicato a cura dell'Ufficio Diocesano per le Comunicazioni Sociali e la Cultura)

Diocesi

Santuario

Il Cardinale Ernest Simoni in visita alla Diocesi di Oria

Da giovedì 18 maggio a sabato 20 maggio 2017 sarà presente a Oria il Cardinale Ernest Simoni, albanese, superstite della persecuzione anticristiana operata dal regime ateista albanese di Enver Hoxha.

Stacks Image 621
Il Cardinale Simoni è stato invitato dal vescovo di Oria Vincenzo Pisanello in occasione della solenne Perdonanza dei Santi Medici Cosma e Damiano e in concomitanza con la tradizionale annuale Giornata della Gioventù, al fine di portare a tutti i fedeli della Diocesi di Oria la testimonianza di fedeltà e di eroismo evangelico della Chiesa albanese nel tempo della persecuzione.
La presenza del Cardinale Simoni a Oria non è casuale: i rapporti di amicizia e comunione tra il presule e la diocesi oritana sono il frutto di un lungo trascorso di condivisione tra Diocesi di Oria e Diocesi di Scutari, sin dall’anno del Grande Giubileo del 2000. In quell’occasione tutti i fedeli della Diocesi di Oria contribuirono in maniera sostanziosa alla costruzione di una nuova chiesa dedicata ai Santi Medici Cosma e Damiano nel villaggio di Mali i Jushit, confinante proprio con il territorio della parrocchia di Barbullush, dove don Ernest era in quel tempo parroco. Negli anni a seguire, la collaborazione tra le due comunità diocesane si è intensificata sempre di più, dando vita a un vero e proprio gemellaggio, con l’invio non solo di aiuti di tipo materiale quanto soprattutto con la visita e la collaborazione di centinaia di volontari e di decine di sacerdoti, tre dei quali hanno prestato servizio stabilmente per vari anni in Albania come fidei donum, per alcuni mesi anche nella parrocchia di Barbullush, dopo il ritiro di don Ernest per motivi di età e di salute.
 
Il programma della visita del Cardinale prevede i seguenti appuntamenti:
 
Giovedì 18 maggio
ore 9.00: santa Messa presso il Santuario di San Cosimo alla Macchia.
ore 17.00: santa Messa nella Basilica Cattedrale di Oria.
 
Venerdì 19 maggio
ore 7.30: santa Messa presso il monastero delle Clarisse in Manduria ed incontro con la comunità monastica.
ore 11.00: incontro con il clero diocesano di Oria presso il Seminario Vescovile.
ore 17.00: incontro con le religiose presenti in diocesi presso il Seminario Vescovile.
ore 19.00: partecipazione alla Giornata Diocesana della Gioventù presso il Santuario di San Cosimo alla Macchia, durante la quale il cardinale darà la propria testimonianza di fede, rispondendo alle domande dei giovani.
 
Sabato 20 maggio
ore 9.00: incontro con gli studenti del liceo scientifico “Vincenzo Lilla” di Oria.
 
 

Santuario

Santuario

Calendario delle celebrazioni di maggio e giugno 2017 al Santuario di "S. Cosimo alla Macchia"

Pubblichiamo, di seguito, il calendario delle celebrazioni che si terranno presso il Santuario di S. Cosimo alla Macchia in Oria (Br), nei mesi di maggio e giugno 2017:

Si rende noto, inoltre, che presso il Santuario di S. Cosimo alla Macchia è possibile svolgere giornate di ritiro per cresimandi, giovani e adulti. Per qualsiasi informazione contattare il numero 0831.896920 o inviare un messaggio sulla pagina Facebook del Santuario di S. Cosimo alla Macchia.
Presso la Cappella del Crocifisso, per tutto il mese di maggio, sarà allestita la Cappella della Carità: si potranno donare viveri e beni di prima necessità.

Vescovo

Stemma Mons. Pisanello

Messaggio del Vescovo ai pellegrini del Santuario di "S. Cosimo alla Macchia"

Detto questo, soffiò e disse loro: «Ricevete lo Spirito Santo»” (Gv 20, 22)
 
Caro Amico Pellegrino,
che giungi in questa Città di Oria per venerare le sacre reliquie dei Ss. Medici, conservate nella Cattedrale e nel Santuario di San Cosimo alla Macchia, con immensa e profonda gioia ti dò il benvenuto e ti saluto con le parole che Gesù risorto ha rivolto agli Apostoli il giorno di Pasqua: “Pace a Voi!” (Gv 20, 19).
So bene, caro Amico, che il tuo cuore ha mosso i tuoi passi verso questo luogo santo proprio per cercare la “pace”. Sono molti i motivi che ci tolgono la pace: la malattia, il bisogno, la mancanza di lavoro, l’incertezza per il futuro soprattutto dei figli, la paura per la violenza, l’insicurezza nelle relazioni, la maldicenza e tanto altro. Ma la pace ci è tolta anche dalla ricchezza, dalla propria arroganza, dalla propria autosufficienza, dalla chiusura del cuore. […]

Vescovo

Stemma Mons. Pisanello

"Fate delle vostre chiese una casa" - Progetto Pastorale Diocesano sull'iniziazione e la vita cristiana

Pubblichiamo, di seguito, il testo integrale del Progetto Pastorale di S.E. Mons. Vincenzo Pisanello sull'iniziazione e la vita cristiana nella diocesi di Oria:


Image

"L’esperienza ecclesiale della nostra Diocesi di Oria continua nel suo cammino e procede con la grazia di Dio e con la testimonianza viva e audace di tanti uomini e donne di buona volontà. Siamo giunti ad un momento in cui però abbiamo bisogno tutti quanti, clero e laici, di fare decisivi passi in avanti.

È perciò necessario:
a) delineare dapprima alcuni tratti esistenti del nostro tessuto ecclesiale;
b) mettere in luce le priorità;
c) offrire, alla luce di quanto emerso in tutte le
esperienze ecclesiali sin qui vissute, alcune piste che con gradualità possano abituarci al cambiamento;
d) indicare alcune proposte di carattere generale che ciascuno è chiamato a misurare con la propria realtà;
e) stabilire un percorso programmato e verificabile.

Innanzitutto desidero mettere in evidenza che quando s’intende realizzare un progetto di vita occorre fare un buon discernimento perché l’investimento sia fruttuoso. Così, dovendo mettere mano al progetto ecclesiale che coinvolge tutta la nostra Chiesa locale, occorre stabilire un percorso prossimo all’ottimo. È perciò necessario fissare alcune tappe fondamentali. […]"

Ufficio Scuola

Ufficio IRC

Materiale del laboratorio di aggiornamento docenti di Religione Cattolica del 25 febbraio 2017

Pubblichiamo, di seguito, il materiale del laboratorio di aggiornamento dei docenti di Religione Cattolica (2^ fase), tenuto dal Prof. Annicchiarico, per i 4 ordini scolastici di insegnamento:

Servizio Informatico Diocesano © 2017