Documenti del Vescovo

Documenti

Archivio

Omelia nell'ordinazione presbiterale di don Michele De Santis

Oria, 20 ottobre 2018 - Chiesa di San Giovanni Paolo II

Con la celebrazione del vespro siamo entrati nella liturgia della XXIX domenica del tempo ordinario, nella quale la Chiesa celebra la Giornata Missionaria Mondiale. Ed è in corso a Roma la celebrazione del Sinodo dei Vescovi dedicato ai Giovani. In queste felicissime circostanze s’inserisce in modo molto appropriato la celebrazione della tua ordinazione sacerdotale, mio caro don Michele. E perciò non possiamo non tenere conto di queste coincidenze che la Provvidenza ha preparato per noi. Divieni presbitero per continuare la personale missione di Gesù maestro, sacerdote e pastore avendo come primi destinatari del tuo ministero le giovani generazioni che, peraltro, desiderano intensamente Dio ma hanno di Lui una conoscenza scarsa e spesso falsata. […]

Leggi...

Nomine del Vescovo del 1° ottobre 2018

Oria, 1° ottobre 2018

Il 1° ottobre 2018, il vescovo mons. Vincenzo Pisanello ha nominato:

  • don Ivan CAVALIERE vice cancelliere della Curia diocesana;
  • don Francesco STERNATIVO assistente unitario dell'Azione Cattolica diocesana.
Le nomine hanno validità a partire dal 1° ottobre 2018.

Leggi...

Omelia nella Solennità di San Barsanofio Abate

Oria, 30 agosto 2018 - Basilica Cattedrale

Questa vita che io vivo nella carne io la vivo nella fede del Figlio di Dio, che mi ha amato e ha dato se stesso per me” (Gal 2, 20).

Dall’inizio del mio ministero episcopale, ed oramai è tradizione, in occasione della festa del Santo Patrono della Diocesi e della Città di Oria, San Barsanofio di Gaza, sono solito fermarmi a meditare insieme con voi una lettera del Grande Anziano, perché egli continui a svolgere la missione di educatore e padre spirituale, così come ha fatto durante tutta la sua vita terrena. Infatti, la ricchezza teologica e spirituale di San Barsanofio è tale che, non solo ha coperto circa 1500 anni di storia cristiana, ma ancora oggi è continuo alimento per l’anima e per la vita di chiunque decida di sceglierlo come proprio maestro dello spirito. E noi, che abbiamo avuto in sorte l’onore e la responsabilità di custodirne le sacre spoglie, dobbiamo più degli altri abbeverarci a questa fonte spirituale sempre fresca e sempre abbondante. […]

Leggi...
  1  >>

Servizio Informatico Diocesano © 2017